Tutto quello che c’è da sapere su The Mandalorian, la serie in esclusiva su Disney+

Il Mandaloriano” è Star Wars che abbraccia Sergio Leone, che usa le musiche di Ennio Morricone e che se ne frega delle spade laser. Un’epopea dalle tinte tipiche del farwest, ambientata in una galassia lontana lontana che ogni appassionato di Star Wars deve vedere e che però è adatta anche ai semplici appassionati di opere fantasy e di fantascienza.
Senza se e senza ma, è tra le produzioni meglio confezionate della saga (intera saga, sia chiaro!) e non ha davvero niente da invidiare ai film usciti in sala.

The Mandalorian

In questa serie seguiamo le avventure del Mandaloriano, tra sparatorie con pistole laser, Mexican standoff tra umani e droidi, battaglie interstellari, botte da orbi, pianeti fantastici e solo un po’ di uso della “forza”.
La narrazione fatta di attese e dialoghi tirati all’osso è sempre appassionante e sebbene nelle prime battute possa sembrare un po’ lenta e scollegata, nel giro di un paio di puntate gli eventi decollano diventando decisamente appassionanti.

Baby Yoda è tenerissimo, il Mandaloriano è tostissimo, la fotografia è splendida e ispirata (finalmente una serie girata in anamorfico), la storia banale ma appassionante, gli effetti speciali ottimi.

Come dite? I difetti! Le puntate durano poco, ma forse proprio per questo funzionano. La serie dura poco, ma forse proprio per questo funziona, parlano tutti troppo poco, ma forse proprio per questo è appassionante.
Poi… Beh poi francamente non troviamo altri difetti. Si tratta molto semplicemente di una serie intrigante e perfettamente confezionata che tratta temi profondi come l’onore, il credo e la crescita e lo fa usando tutti gli stereotipi e i cliché di Star Wars. Terminata la visione desidererete il set lego della Razor Crest e il pupazzetto di baby Yoda ma soprattutto non vedrete l’ora di potervi immergere nella seconda stagione prevista per l’autunno del 2020.”